La temperatura in un bambino senza sintomi è tutte cause possibili. Indennità per i genitori.

La temperatura in un bambino senza sintomi è tutte cause possibili. Indennità per i genitori.

La scalata della colonna del termometro oltre il segno di 37 gradi in molte madri provoca un leggero panico. E se la temperatura del bambino è 38 e sopra, con la completa assenza di segni aggiuntivi, le preoccupazioni e i sentimenti dei genitori vanno fuori scala.

A volte la febbre leggera è una reazione abbastanza normale dell’organismo di un bambino a stimoli esterni, ma ci sono anche situazioni meno innocue. Pertanto, i genitori dovrebbero essere consapevoli delle possibili cause della febbre asintomatica ed essere in grado di prendere le giuste decisioni.

Le principali cause di temperatura senza sintomi aggiuntivi

1. surriscaldamento

I primi cinque anni di termoregolazione nel bambino non sono abbastanza sviluppati. Per un leggero aumento degli indicatori di temperatura può portare a motivi banali:

– presenza a lungo termine del bambino in una stanza calda e soffocante;

– sole estivo aggressivo;

– vestiti troppo caldi e troppo stretti;

– giochi lunghi e eccessivamente mobili;

– avvolgendo i bambini e trovando a lungo un passeggino al sole.

In questi casi, la temperatura può salire da 37 a 38,5 gradi. Mamma dovrebbe mettere il bambino all’ombra, rimuovere gli indumenti in eccesso, dare da bere e pulire il corpo del bambino con acqua fresca, la stanza deve essere ben ventilata. Se il motivo per l’aumento della temperatura si sta surriscaldando, la colonna del termometro scenderà a valori normali entro un’ora.

2. I denti sono strappati

Alcuni bambini spaventano i genitori con la presenza di temperature anormali dovute alla dentizione, anche se i medici differiscono su questo punto. Tuttavia, se la mamma ha visto le gengive arrossate e gonfie, e il bambino è irrequieto e non vuole mangiare, uno dei motivi potrebbe essere questo. Il segno massimo sul termometro può essere 38 ° C, questo indicatore è solitamente presente per 2-3 giorni. Alleviare la condizione del malato aiuterà gel anestetici speciali, calore abbondante, la cancellazione di giochi troppo commoventi e, naturalmente, maggiore attenzione e affetto della madre.

3. Risposta alla vaccinazione

Alcuni bambini danno una reazione febbrile all’introduzione del vaccino. Tuttavia, in questo caso il bambino non avverte sensazioni spiacevoli aggiuntive, anche se la temperatura può salire a 38-38,5 gradi e durare per 2-3 giorni.

4. La presenza di un’infezione virale

Il primo giorno, un virus insidioso può manifestarsi solo con la presenza di una temperatura piuttosto alta, causando preoccupazione alla madre e individuando possibili varianti delle sue cause. Ma al secondo o terzo giorno ci sono sintomi associati alla malattia – tosse, naso che cola, eruzione cutanea o gola arrossata, che indicano esattamente l’infezione virale. Non abbiate fretta di abbattere la temperatura con i farmaci, è meglio creare condizioni confortevoli per un controllo efficace del corpo del bambino – per fornire abbondanti bevande, aria fresca e temperatura di 20-22 gradi nella stanza, la pace del bambino disadattato. La pulizia della pelle umida, la sostituzione tempestiva degli indumenti sudati, l’attenzione e la calma comunicazione faciliteranno le condizioni del bambino. Ricordate! Gli antibiotici per l’infezione virale sono inefficaci.

5. Esantemo improvviso

Le infezioni virali includono la malattia, che è più spesso colpita da bambini da 9 a 24 mesi. La malattia è causata dal virus dell’herpes e si manifesta con la febbre, una temperatura di 38,5-40 gradi senza la presenza di altri sintomi. Tuttavia, presto c’è un’eruzione patch-papular, possibilmente un aumento dei linfonodi – cervicale, sottomandibolare, occipitale. Tutte le manifestazioni della malattia scompaiono dopo circa 5-6 giorni.

5. Infezione batterica

Dopo l’infezione virale respiratoria acuta, e talvolta indipendentemente, può verificarsi un’infezione batterica. È caratterizzato da un numero di segni, da notare che il primo giorno della malattia, a volte solo un medico è in grado di farlo. Le malattie che si presentano per questo motivo includono:

– angina – placca e pustole sulle tonsille, dolore durante la deglutizione, febbre alta. I bambini sono ammalati solo da più di un anno, più spesso dopo due anni;

– stomatite – rifiuto di alimentazione, salivazione, febbre, vescicole e piaghe sulla mucosa orale;

– otite – il bambino non mangia, è capriccioso, afferra un orecchio malato, la temperatura si alza;

– faringite – il collo del bambino è rosso, ha eruzioni cutanee e piaghe;

– infezioni del sistema genito-urinario – abbastanza spesso si verificano nei bambini fino a tre anni. A volte alla temperatura aumentata o aumentata non si uniscono segni così piacevoli – un dolore a un’emissione e la sua accelerazione. Per chiarire la diagnosi, è necessario eseguire un test delle urine in laboratorio.

Tra le altre possibili cause di febbre nei bambini, in assenza di altri sintomi, va notato cardiopatia congenita, ferite infiammate sulla pelle o sulle mucose, reazioni allergiche.

Cosa dovrebbe fare la mamma se il bambino ha la febbre senza sintomi?

Qualsiasi aumento della temperatura è un segno della lotta dell’organismo infantile con infezioni indesiderate o influenze esterne sfavorevoli. Non fatevi prendere dal panico e datevi subito antipiretici. Prima di tutto, è necessario misurare la temperatura, senza fare affidamento su sensazioni tattili. Se il bambino non ha anomalie congenite o malattie croniche, le azioni della madre sono le seguenti:

– ad una temperatura di 37-37,5 gradi, l’esposizione al farmaco non è richiesta, il corpo cerca di affrontare il problema da solo;

– se le letture del termometro sono comprese tra 37,5 e 38,5 gradi, è necessario solo un intervento fisico da parte della madre: pulire il bambino con un panno umido, arieggiando la stanza, fornendo abbondante acqua calda;

– la temperatura di 38,5 gradi e oltre richiede farmaci antipiretici. Molto spesso i bambini ricevono il panadol, il nurofene e altri farmaci. Ogni madre dovrebbe essere pronta per una situazione simile e, dopo una consultazione preliminare con il medico, avere nell’armadietto dei medicinali il rimedio necessario.

Se la temperatura scende rapidamente dopo aver preso gli antipiretici, ma presto sale nuovamente al livello precedente, questo potrebbe indicare la presenza di un’infezione virale – il morbillo, la varicella, la rosolia. In questi casi, dovresti invitare un medico a casa tua.

Temperatura elevata senza sintomi – quando consultare un medico

Se la febbre persiste il quarto o il quinto giorno, è necessario mostrare il bambino al pediatra. Il sintomo può indicare la presenza di focolai di infiammazione o infezione batterica. Le analisi del sangue e delle urine aiuteranno il medico a chiarire il quadro ea prescrivere un trattamento efficace. Ma ci sono situazioni in cui è necessario un aiuto specialistico immediatamente. Chiama l’ambulanza se il bambino ha:

– pallore tagliente e letargia;

– difficoltà a respirare;

– aumento della temperatura sullo sfondo dell’assunzione di antipiretici;

– convulsioni.

Sii attento al bambino, non lasciarlo incustodito, se a temperature elevate non ci sono segni evidenti di alcuna malattia. Il compito della mamma è quello di aiutare il bambino a far fronte a una condizione insolita e scoprirne la causa.

Temperatura del subfebbrile – cosa significa

A volte il bambino si sente abbastanza a suo agio, non fa alcun reclamo, e solo una misurazione occasionale della temperatura rivela il suo aumento nel range di 37-38 gradi. Tale condizione può durare per un mese intero ed è determinata dai medici come temperatura subfebrilare. Il benessere apparente esterno può essere ingannevole, poiché un aumento prolungato della temperatura segnala problemi nel corpo del bambino che fluiscono in segreto. Le malattie caratterizzate in questo modo sono molteplici: anemia e invasione elmintica, allergia e diabete, malattie cerebrali e varie infezioni nascoste. Rilevali con speciali test diagnostici e test.

Considerando lo stress costante sperimentato dall’organismo fragile dei bambini sotto l’influenza di temperature costantemente elevate, non vale la pena di ritardare la visita dal medico. Molto probabilmente è necessaria la consultazione di esperti come l’endocrinologo, il neuropatologo, l’otorinolaringoiatra, l’immunologo. Solo esaminando attentamente il bambino, sarà possibile diagnosticare e prescrivere correttamente il trattamento necessario. La ragione per la febbre di basso grado può essere una diminuzione dell’immunità, una violazione della termoregolazione, processi infettivi e infiammatori.

Se la diagnosi elimina la presenza di infezioni nascoste, si dovrebbe prestare attenzione ad aumentare le forze protettive del corpo del bambino. Indurimento, lunghe passeggiate all’aria aperta, nutrizione adeguata, sano sonno sano – tutte queste misure aumenteranno l’immunità e consentiranno di tornare alle normali indicazioni del termometro.

Temperatura senza sintomi in un bambino

I neonati non hanno un sistema ben consolidato di termoregolazione, quindi la temperatura di 37-37,5 gradi nei bambini non dovrebbe destare preoccupazione. Certo, nel caso in cui il bambino con l’appetito mangia, è profondamente addormentato e non capriccioso. Quando la temperatura aumenta, non ricorrere all’uso di farmaci, è meglio chiedere consiglio a un medico. Per evitare il surriscaldamento, non è necessario avvolgere il bambino e trascurare l’aerazione della stanza.

Dr. Komarovsky sulla temperatura senza sintomi

Il medico, a cui è affidata la stragrande maggioranza delle giovani madri, ritiene che in estate la causa principale della febbre senza sintomi di accompagnamento sia il banale surriscaldamento e, nella stagione fredda, le infezioni virali. Di solito la metà dei genitori in questi casi consulta immediatamente un medico, il resto preferisce aspettare un po ‘mentre guarda il bambino. Se la madre prende i consiglieri del dottore, allora nella lotta per la salute del bambino ce ne sono già due, che è sempre più sicuro e migliore. In caso di attesa per la comparsa di alcuni segni, è necessario ricordare i motivi per cui l’iscrizione a un istituto medico diventa obbligatoria:

1. Il terzo giorno dopo l’aumento della temperatura, il miglioramento non viene osservato, cioè la colonna del termometro non è caduta nemmeno da più divisioni.

2. Il quinto giorno, la temperatura rimane valida, mentre dovrebbe già diventare normale.

Combatti con la malattia di cui hai bisogno per iniziare non con sciroppi che riducono la febbre, ma con l’umidificazione della stanza, un’aerazione regolare e bere abbondantemente. Cioè, è necessario creare le condizioni più confortevoli per l’organismo del bambino per essere in grado di combattere la malattia.

Le ragioni per l’aumento della temperatura Dr. Komarovsky condivide su:

– non infettivo – surriscaldamento;

– infezioni virali che vanno via da sole. Una caratteristica distintiva è la pelle rosa brillante;

– infezioni batteriche – accompagnate da alcuni sintomi che non possono essere avvertiti immediatamente – eruzioni cutanee, diarrea, mal di gola o dell’orecchio. La pelle è solitamente pallida e il bambino è svogliato e indifferente. Questa è quasi una conferma al cento per cento della diagnosi, a causa del rilascio di tossine da parte dei batteri. In questi casi, i medici usano un trattamento antibiotico, che aiuta a far fronte efficacemente al problema.

Eugene Komarovsky crede che il semplice innalzamento della temperatura spesso non rappresenti una particolare minaccia, ma per non rimproverare in seguito la lentezza, è meglio consultare un medico.

1 Звезда2 Звезды3 Звезды4 Звезды5 Звезд (3 ratings, average: 5.00 из 5)
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

4 + 1 =

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: